ZeroZeroToner è il SERVIZIO DI SMALTIMENTO DEI CONSUMABILI ESAUSTI DA UFFICIO

ZeroZeroToner è il SERVIZIO DI SMALTIMENTO DEI CONSUMABILI ESAUSTI DA UFFICIO (Tecnologie di stampa: Laser/Fax, Fotocopiatrice, Ink-Jet, Stampante ad Aghi) CHE MANLEVA IL CLIENTE DA OGNI RESPONSABILITÀ

GLI OBBLIGHI DELLE AZIENDE PER GLI SMALTIMENTI

I Rifiuti Professionali (o Speciali) delle Aziende come i gruppi cartuccia Toner, con possibile variante pericolosa, non sono catalogati come rifiuti Urbani e quindi non possono essere “buttati” in discarica. L’Azienda deve gestirne il fine vita per tutto il loro percorso, non se ne può disinteressare.

Sia che le periferiche siano di proprietà oppure a noleggio, in prima istanza l’Azienda che stampa “produce” il rifiuto ed è responsabile del suo smaltimento, da affidare ad operatori autorizzati.  La burocrazia è farraginosa (caratterizzazione del rifiuto e determinazione del CER, compilazione dei FIR, registri di carico e scarico, MUD, conservazione); e non basta che qualcuno vi compili il formulario FIR, perché la firma e la responsabilità rimane vostra; bisogna sempre controllare tutto.

E PER CHI SBAGLIA O NON È IN REGOLA?

Per le Aziende che non gestiscono propriamente i rifiuti sono previste elevate sanzioni (che partono da 1.600 euro) con possibili implicazioni penali per l’amministratore.  Grazie al suo contratto di manutenzione e all’impianto di recupero a ZERO-IMPATTO-AMBIENTALE, validato dall’associazione nazionali di tutti i produttori mondiali di periferiche, ZEROZEROTONER è l’unico servizio che solleva il cliente da ogni responsabilità.

In virtù degli Art. 183 e 193 Legge 152/2006 (e s.m.i.) chi si abbona al servizio ZEROZEROTONER trasferisce a BERG PHI la paternità dei propri rifiuti e si libera così da costi, burocrazia, errori, ma soprattutto dalla responsabilità di esserne il produttore.

A questo punto è fondamentale comprendere la differenza tra Zerozerotoner e metodo tradizionale con FIR (Formulario Identificativo del Rifiuto).

  • Metodo ZeroZeroToner: è un servizio di manutenzione, NON uno smaltimento, con i vantaggi che vediamo di seguito.
  • Metodo FIR: è il metodo di smaltimento tradizionale, completamente diverso da ZeroZeroToner.

Entrambi consentono all’Utente di assolvere ai suoi obblighi.  Entrambi forniscono all’Utente il documento comprovante lo smaltimento (il FIR oppure il contratto di abbonamento ZeroZeroToner, entrambi riconosciuti legalmente).

Ma… Mentre il metodo ZeroZeroToner azzera TUTTA la burocrazia e MANLEVA l’Utente dalla responsabilità giuridica dell’intero processo (documentazione e smaltimento), il metodo FIR lascia tutto in carico all’Utente compresa la responsabilità giuridica. Come spesso accade le aziende di smaltimento affermano che sarà rilasciato il FIR come documento attestante il corretto smaltimento. Questo è sufficiente per l’azienda di smaltimento ma non è sufficiente per l’Utente !!! Il quale deve provvedere a quanto descritto di seguito; fermarsi alla sola ricezione del FIR lo pone in uno stato di non conformità alle norme giuridiche per lo smaltimento dei propri rifiuti, quindi sanzionabile.

 

 

 

 

 

 

 

 

DIFFERENZE TRA METODO FIR E METODO ZEROZEROTONER:
  • Gestione FIR (Formulario Identificativo del Rifiuto): Obbligatorio, a carico dell’Utente

Solitamente è compilato dall’azienda di smaltimento ma controfirmato dall’Utente che così facendo assume la responsabilità di quanto indicato nel FIR. Vanno indicati i corretti codici CER che identificano il rifiuto. Al conferimento dei rifiuti alla società di smaltimento l’Utente deve ricevere la Prima copia del FIR. Entro 90 gg DEVE ricevere la Quarta copia del FIR, che attesta lo smaltimento avvenuto.

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

  • Analisi chimica del rifiuto: Obbligatorio, a carico dell’Utente

L’analisi chimica del rifiuto è indispensabile per determinare la pericolosità o meno del rifiuto (che sarà riportata nel FIR). L’analisi chimica del rifiuto è obbligatoria e non facoltativa, va eseguita ed è a carico dell’Utente. Ha validità 6 mesi e poiché lo smaltimento va fatto per legge almeno 1 volta l’anno è da prevedere che siano fatte 2 analisi all’anno.

P.S.: Al legislatore non interessa sapere che il toner nuovo non è pericoloso; dal punto di vista giuridico la cartuccia subisce una lavorazione, si consuma e diventa rifiuto; è la pericolosità di questo rifiuto che interessa al legislatore; ecco perché le analisi sono obbligatorie.

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

  • Tenuta dei Registri di Carico e Scarico: Obbligatorio, a carico dell’Utente

L’Utente è obbligato alla tenuta dei registri di cario e scarico dei rifiuti. Entro Aprile di ogni anno il registro va vidimato alla Camera di Commercio.

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

  • Compilazione del MUD: A carico dell’Utente

A seconda della configurazione della propria azienda l’Utente deve verificare se sia tenuto alla compilazione del MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale)

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

  • Conservazione della documentazione: Obbligatorio, a carico dell’Utente

La conservazione di tutta la documentazione del essere garantita dall’Utente per 5 anni.

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

  • Periodicità: Obbligatorio, a carico dell’Utente

La legge obbliga l’Utente a gestire i propri rifiuti almeno una volta l’anno.

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

  • Responsabilità giuridica: A carico dell’Utente

L’Utente è considerato giuridicamente responsabile di TUTTE le attività e documenti di cui sopra. Qualsiasi inesattezza/inadempimento/vizio ricade sotto la responsabilità civile e penale dell’Amministratore dell’Azienda.

Con Zerozerotoner: a carico di Berg Phi

Conclusioni:  Il cliente ZeroZeroToner non si occupa della burocrazia e della documentazione.

I moduli, le analisi chimiche, l’applicazione dei codici CER, etc…etc…etc… sono a carico di  BERG PHI, e la responsabilità È DI BERG PHI. SEMPRE. L’utente sottoscrive solo un abbonamento. Nient’altro.

Burocrazia: nessuna!  Responsabilità giuridica: nessuna! [ CLICCA QUI PER RICHIEDERE ZEROZEROTONER  ]